Fatti interessanti sui laghi di Plitvice: l'acqua costituisce solo l'1% della superficie e la Grande Cascata non appartiene a nessuno dei 16 laghi

Il Parco nazionale dei laghi di Plitvice è considerato uno dei parchi nazionali più belli d'Europa e del mondo. Nonostante i corpi idrici del Parco Nazionale rappresentino solo l'1% della sua superficie totale, sono la parte più attraente e più visitata. Questo è solo uno dei fatti interessanti su Plitvice. Parco Nazionale sui loro siti web ha pubblicato un elenco di cose interessanti che rendono irresistibili i laghi di Plitvice.

/// STORIE DI PLITVICE CHE NON SAPEVI: LE ACQUE DEI LAGHI DI PLITVICE SONO COLLEGATE CON UN MARE DEL MONDO

TUFO

Sedici magnifici laghi si sono formati in una cascata di diverse dimensioni, e sono stati creati da un processo biodinamico molto complesso di crescita delle barriere di travertino, che è proprio uno dei motivi per cui i Laghi di Plitvice 26 ottobre 1979 incluso su Lista del patrimonio naturale mondiale dell'UNESCO e perché sono un valore universale unico.

Esistono diverse definizioni di tufo, e una di esse recita: "Il travertino è una roccia cava e porosa che si forma dalla precipitazione di carbonato di calcio disciolto in acqua utilizzando piante, alghe e muschi.".

Un fatto interessante è che il tufo esiste ovunque nel mondo, ma in nessuna parte del mondo non esiste un tale sistema, dove con un processo perfetto e unico, il travertino si deposita e di fatto forma cascate e cascatelle di travertino, che collegano così tutti i laghi del parco. Il processo di formazione del tufo non è stato ancora del tutto esplorato, ma senza una serie di fattori fisico-chimici e biologici non ci sarebbe tufo, senza tufo non ci sarebbero né cascate né laghi, solo fiumi.

Il processo di creazione del tufo sui laghi di Plitvice risale al lontano passato geologico dei Quartetti. Barriere di 250-000 anni si trovano al di fuori dei corsi d'acqua attuali, il che è un'indicazione di quanto il sistema sia effettivamente cambiato durante il passato geologico. Le barriere di travertino negli odierni corsi d'acqua sono ancora attive e con la loro biodinamica cambiano continuamente l'aspetto di laghi e cascate.

È anche interessante il più grande lago Kozjak, che fu divisa in due laghi circa 400 anni fa. Vale a dire, le barriere nel lago non crescono alla stessa velocità, quindi le barriere a valle a volte sovrastano quelle a monte, che affondano nel processo, e due laghi diventano uno.

Nei giorni di sole, la barriera sommersa sul Kozjak può essere vista dalla barca elettrica.

CAMBIO DI COLORE DELL'ACQUA DAL BLU AL VERDE

Non importa quante volte camminerai lungo i sentieri del Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice, ammirerai gli affascinanti laghi, infilati insieme come perle e i loro mutevoli colori spettacolari. In qualsiasi momento della giornata, i laghi hanno uno straordinario spettro di colori e non sembrano mai gli stessi del giorno prima.

I colori dell'acqua appaiono in tutta la gamma di sfumature, dal verde smeraldo al blu-blu, turchese o grigio chiaro. I colori variano da lago a lago, ma anche all'interno di un lago, che delizia ogni visitatore. Dipingere il lago con i colori dipende principalmente dalla concentrazione di sostanze organiche disciolte, dalla concentrazione di diversi organismi nell'acqua, dalla profondità del lago, dall'ambiente del lago, dal tempo, dal gioco di luci e ombre e dal movimento della superficie dell'acqua. Camminando lungo i sentieri di legno intorno a Gornji jezeri, rimarrai deliziato dal colore verde smeraldo dei laghi stessi, che sono circondati dalla foresta. Una passeggiata attraverso il canyon dei Laghi Inferiori ti offre una vista incantevole di irreali colori turchesi e blu-blu.

Possiamo tranquillamente affermare che questa zona boscosa custodisce il segreto di questi 16 laghi e le magnifiche cascate non lasceranno nessuno indifferente con il loro canto!

///I SEGRETI DEI LAGHI DI PLITVIC - IL FIUME BIANCO È DAVVERO BIANCO E IL FIUME NERO NERO?

ORSI DEL PARCO NAZIONALE

Il Parco nazionale dei laghi di Plitvice ha un logo riconoscibile che contiene il volto di un orso. La specie che risiede nel Parco Nazionale è la più grande bestia europea - orso. La caratteristica di questa specie è che vivono da soli, ma accettano anche la presenza di altri orsi nella stessa zona.

Tre quarti del Parco sono coperti da foreste, e le foreste di faggi e abeti offrono riparo e pace agli orsi, e gli orsi possono trovare riparo e cibo in queste aree. La loro comunicazione spesso si riduce a grattare contro un albero, e in questo modo lasciano un profumo e una pelliccia, che altri orsi possono facilmente riconoscere poiché hanno un forte senso dell'olfatto. La telecamera del Parco Nazionale cattura spesso gli orsi nel gioco e tali video deliziano sempre i nostri follower sui social network.

Gli orsi preferiscono trascorrere del tempo in luoghi dove non ci sono persone, preferiscono la parte boscosa del Parco e il prato, quindi non c'è paura di incontrare un orso nel parco. Nel sistema dei visitatori, non ci sono bidoni della spazzatura sui sentieri in riva al lago perché gli animali che vengono a cercare cibo di notte potrebbero trovare avanzi scartati e mangiare qualcosa che non è nel loro menu normale.

GRANDE CASCATA

Per molte persone, Veliki Slap è la prima cosa che viene in mente quando menzionano i laghi di Plitvice. È interessante che sia formato dal crollo del torrente Plitvice, la cui sorgente si trova a 3 chilometri di distanza e non appartiene a nessuno dei due di 16 laghi. Insieme alle cascate Sastavci, Veliki slap è la sorgente del fiume Korana. L'aspetto stesso della cascata cambia nel corso delle stagioni. Puoi goderti appieno la sua magnificenza in autunno e in primavera.

Nei freddi mesi invernali, le temperature a volte scendono così in basso che la cascata si congela, creando uno spettacolo indimenticabile. Proverai un piacere speciale mentre l'acqua del torrente Plitvice cade da un'altezza di 62 m, creando polvere d'acqua che fornisce refrigerio durante le giornate calde. L'altezza totale delle Great Falls fino al fiume Korana è di 87 m. Questo lo rende la cascata più alta del Parco e della Croazia. Nel periodo dal 1968 al 1990, nel Parco Nazionale si sono svolti i matrimoni di Plitvice. Fu nel 1968 che si svolse il primo matrimonio di Plitvice sotto la Grande cascata.

FORESTA PLUVIALE DI ČORKOVA UVALA

C'è qualcosa di assolutamente magico nella pace del bosco, nei suoi profumi e negli alberi che nascondono storie secolari. Uno di questi sono io Foresta pluviale di Plitvice Čorkova uvala. La foresta pluviale di Čorkova uvala si trova nella parte nord-occidentale del Parco nazionale dei laghi di Plitvice, a un'altitudine compresa tra 860 e 1028 m, nella zona dei boschi di faggi e abeti. Copre un'area di 84 ettari.

Rappresenta una foresta pluviale secondaria - sviluppo senza o con minore influenza umana. Poiché i processi vitali si svolgono senza intoppi, in esso sono presenti tutte le fasi di sviluppo di tutti i componenti dell'ecosistema della foresta pluviale. L'impressione dominante è lasciata da alberi di diverse altezze, spessori ed età, ad esempio abeti comuni di oltre 500 anni, alti 58 cm e 150 cm di diametro, e raggiungono anche grandi dimensioni il faggio comune e l'abete rosso comune. Nella foresta pluviale ci sono cambiamenti costanti che avvengono in cicli di sviluppo secolari, dove c'è un cambiamento nel rapporto tra specie arboree, stratificazione verticale, densità e numero di alberi, quantità di legno morto, quantità e dimensioni di aperture nella chioma, la probabilità di frangivento e l'infestazione degli alberi da parte di insetti dannosi. Tali fenomeni non interessano l'intera foresta pluviale in una volta, ma si verificano in singole parti della foresta, risultando in un aspetto a mosaico.

LA LEGGENDA DELLA REGINA NERA

Come si sono formati i laghi di Plitvice? Quali circostanze si sono riunite qui che l'acqua è ricca di incrostazioni, che scorre attraverso un canyon calcareo, che il tufo si deposita così rapidamente a causa dei microrganismi nell'acqua? Queste sono tutte domande scientifiche, alle quali molti scienziati stanno ancora rispondendo. Come per ogni luogo, anche a questo sono legate leggende e storie.

I laghi di Plitvice sono costituiti da 16 laghi collegati tra loro da cascate e ognuno di questi laghi ha una leggenda. C'è una leggenda sull'origine dei laghi di Plitvice e si legge: In tempi di grande siccità, quando l'intera regione aveva sete, piante, animali e persone pregavano per la pioggia. Tutto era secco, prati e giardini, niente produceva, e tutto reclamava gocce d'acqua. Fiume nero anche lei si è prosciugata. Un giorno, la Regina Nera parlò al popolo dall'alto del cielo:Radunati la mattina presto alla Primavera della Vita dove hai dissetato e nutrito la tua vita. In quel luogo, esprimi tutto ciò che è minaccioso nella tua anima. Parla con dignità e dai a parole la misura del cuore e la misura della verità. Se lo fai, sarò con te."La gente ha pregato per giorni, ha confessato i propri peccati, si è pentita per loro e la Regina Nera ha deciso di rispondere alle loro preghiere e ha promesso loro acqua in abbondanza. Quando ha iniziato a piovere, ha piovuto per giorni, fino a quando il livello dell'acqua si è alzato così tanto che si sono formati dei bellissimi laghi. Il primo lago dei laghi superiori, Prošćansko jezero, ha preso il nome dalla parola mendicare, poiché era pregato dalla gente.

La leggenda della Regina Nera, la carrozza d'oro, i suoi capelli da fata d'oro e le fate che l'accompagnano si raccontano da tempo e si tramandano ancora oggi.

///Segreti nascosti dei laghi di Plitvice: le grotte di Šupljara e Karlovci hanno più di 160 milioni di anni

Fonte e foto: Parco nazionale dei laghi di Plitvice

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.