La fossa di Pisino non ha lasciato indifferenti Dante e Verne

La grotta di Pisino è un'attrazione naturale di prim'ordine che non ha lasciato nessuno indifferente Dante Alighieri e Jules Verne, ma non molti altri che hanno avuto l'opportunità di vedere questa opera unica della natura.

fossa di Pisino
Foto: Julien Duval, fonte foto: Ente per il turismo dell'Istria centrale

Nella schiusa dell'esempio più eclatante dell'evoluzione carsica in Istria e nei suoi più vasti dintorni, e un centinaio di metri sotto il castello medievale più grande e meglio conservato dell'Istria, sprofonda la più grande dolina istriana Pazinčica. Il fiume Pazinčica nel suo corso forma numerose cascate, più grandi o più piccole, le più interessanti delle quali sono i tetti di Pazin e Zarečka. L'acqua dell'abisso di Pazinčica sgorga alle sorgenti del fiume Raša.

L'abisso di Pisino è protetto dalla legge come Paesaggio significativo. L'area protetta comprende il canyon e l'abisso di Pazinčica, lungo circa 500 metri e profondo circa 100 metri, e Fossa di Pisino.

ultraviaggio istra
Foto: Ente per il turismo dell'Istria centrale

Questo insolito gioco della natura ha ispirato molti scrittori - Nazor, Yriarte, forse Dante e Jules Verne nel romanzo Matias Sandorf afferma pisino.hr su cui è scritta anche la Leggenda dell'Origine della Fossa.

La leggenda dell'origine della Grotta di Pisino

Nei tempi antichi, quando i giganti vivevano con le persone in Istria, enormi laghi e paludi si estendevano nel nord dell'Istria. Non c'erano ruscelli o sorgenti nel sud, quindi la gente ha chiesto la diva Bana Dragonju per aiutarli a bagnare il terreno. Il drago imbriglia enormi buoi all'aratro e ara dal lago al mare. Quando portò l'acqua al mare con il primo solco, si creò un fiume che il gigante chiamò a se stesso, Dragonia.

fossa di Pisino
Fonte foto: Ente per il Turismo dell'Istria Centrale

Il giorno dopo arò un altro solco, creando così un nuovo fiume che chiamò dalla moglie Mirni. Quando il terzo solco arrivò sotto le mura del castello di Pisino, la moglie del capitano di Pisino cominciò a stuzzicarlo dalla finestra. Lo prende in giro per aver arato superficialmente e per il suo solco da biasimare. Ban Dragonja è molto offeso e insegue i buoi. L'acqua è sgorgata dal solco incompiuto e ha cominciato a inondare la valle di Pisino.

Pisino iniziò a lamentarsi, piangere e implorare Dragonja di salvarli dalla perdizione. Ban Dragonja ha pietà di loro e colpisce il terreno con il piede, appena sotto la scogliera su cui sorgeva il castello. Con un terribile ruggito, la terra iniziò a crollare, un'enorme fossa si aprì per l'impatto e inghiottì tutta quell'acqua. Così, al posto del terzo fiume, è stato creato il serpeggiante fiume Pazinčica, la cui acqua scorre ancora oggi.

fossa di Pisino
Fonte foto: Ente per il Turismo dell'Istria Centrale

Attrazione turistica

La fossa di Pisino può essere esplorata ed esplorata camminando lungo il sentiero, e se sei un fan dell'adrenalina, entra nella fossa accompagnato da speleologi esperti ed esplora il mondo sotterraneo in un attraente avventure speleologiche o sorvolare la grotta di Pisino per Teleferica.

///Penjalište Pazinska jama ancora più attraente per un maggior numero di alpinisti

Fonte: Istra.hr, Pazin.hr

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.