Cavalieri del vino europei a Svetvincenat: invece di armi, bicchieri in alto

L'Istria Svetvincenat ha ospitato i Cavalieri Europei del Vino - Consolato di Croazia e la Celebrazione dei Cavalieri sotto gli auspici dei Cavalieri Europei del Vino, Consolato di Croazia, Eredità del litorale croato e dell'Istria. I partecipanti si sono riuniti in divise da cerimonia e si sono dati appuntamento nel cortile del castello Morosini - Grimani. Questa scena è stata estremamente interessante soprattutto per i turisti perché la storia della cavalleria e del vino è una delle storie che molti non conoscono.

Una solenne processione attraverso il centro di Svetvincenat con tutti i simboli e le bandiere del Consolato e dell'Ordine dei Cavalieri d'Europa sotto la guida del Maresciallo e dei loro ospiti ha portato alla cerimonia di accoglienza e promozione, cioè accreditamento e intronizzazione nella Chiesa dell'Annunciazione, guidato da mons. Ivan Milovan, vescovo in pace.

Come sono nati gli European Wine Knights?

Abbonamento Hrturizam logo.jpeg

L'Ordine dei Cavalieri affonda le sue radici nel XV secolo, quando il grande sovrano Federico III della dinastia degli Asburgo fondò nel 15 l'Ordine militare di San Giorgio di Carinzia, sulle cui fondamenta poggia oggi l'Ordine dei Cavalieri d'Europa. L'ammissione della Croazia ai Cavalieri fu graduale. Diversi appassionati tra le fila di viticoltori, enologi, uomini d'affari, diplomatici e intellettuali, per lo più croati del Burgenland della provincia del Burgeland, iniziarono a stabilire contatti con i membri dei Cavalieri in Austria e fare pressioni per l'ammissione del nostro paese a questa prestigiosa associazione. Nel 1468 hanno fondato la Confraternita dei Cavalieri del Vino Croati, come associazione di cittadini che rappresentano il Consolato Croato come parte dei Cavalieri del Vino Europei. Opererà come Associazione dei Cavalieri Bratovština fino al 2006.

All'inizio del 2018, l'Ordine dei Cavalieri è stato riorganizzato e gestito come Consolato dei Cavalieri. L'Ordine dei Cavalieri opera nel quadro del miglioramento e della coltivazione della cultura del vino, glorificando i vini nobili, trasmettendo conoscenze scientifiche sul vino e sulla cultura del vino, riconoscendo i valori culturali ed etnici e sostenendo il bello, il buono e il vero.

Invece di armi su vetro su

Chiunque abbia guadagnato una vita esemplare ed è nominato da uno dei cavalieri può diventare membro di questo ordine onorario. Il primo passo per entrare in coda è lo status di stagista e ci vogliono dai sette ai 12 anni per ottenere lo status completo.

Il Consolato Croato fa parte di un'associazione europea che riunisce circa 5300 persone provenienti da ben 28 paesi. Organizzano raduni, ma anche azioni umanitarie. I cavalieri oggi non sono più guerrieri ma, al contrario, operatori di pace che sostengono la nobile spiritualità, l'amicizia cavalleresca, la solidarietà e la pace, e usano il vino come mezzo per connettere i popoli e le loro culture.

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.