L'amore di Baranja Traminers e cioccolatini fatti in casa - la terza edizione della Piccola Scuola del Vino Baranja

Nel penultimo fine settimana del mese del vino della contea di Osijek-Baranja, si sono svolte le prime due piccole scuole del vino della Baranja. Gli organizzatori di questi grandi mini eventi educativi - edonistici dell'associazione dei viticoltori Baranja Zmajevac hanno già annunciato che la fine del mese del vino non pone fine alla storia delle piccole scuole del vino della Baranja, che il mese del vino della contea di Osijek-Baranja è stato appena un'opportunità ideale per iniziare con loro, che accadranno su base mensile.

Tuttavia, per la gioia di tutti gli appassionati di vino, è passato il doppio del tempo fino alla successiva piccola scuola, che la dice lunga sull'interesse per questo tipo di eventi. Già dopo due settimane, più precisamente sabato 17 luglio, a partire dalle 17.30, un i la terza edizione della Piccola Scuola del Vino Baranja sotto il titolo provvisorio "L'amore dei Traminers Baranja e dei cioccolatini fatti in casa".

L'articolo continua sotto l'annuncio

Alla seconda edizione del Traminer Festival tenutosi a Ilok lo scorso anno, è stato annunciato un workshop sull'abbinamento Traminer e cioccolato, in cui tre diversi vini predicati delle cantine Ilok dovevano essere abbinati a prodotti artigianali della fabbrica di cioccolato di Belgrado Aguara. Purtroppo, a causa delle misure corona, quel laboratorio non si è tenuto, ma chi amava l'idea del Traminer e del cioccolato si è ripreso alla terza piccola scuola dei vini della Baranja.

Questa volta le protagoniste principali della storia sono state le praline di Osijek Negozio di cioccolato Umbra e Baranja Traminers che hanno dimostrato che la loro sensualità può far fronte a Ilok Traminers, così come quelli dell'Alsazia francese o dell'Alto Adige italiano, dove si trova il luogo Termeno che si crede abbia dato il nome a questa varietà. Il fatto che i Traminer contengano un notevole residuo di zucchero non fermentato, un'alta percentuale di alcol e una minore percentuale di acidi rende questa varietà ideale per l'abbinamento con i dolci.

Gli ospiti di questo evento sono stati gli sposi Juliana e Oliver Novački, proprietari della cantina Karanak Svijetli dvori, e con loro questo workshop è stato moderato da un enologo, sommelier e gestore dell'enoteca regionale situata nella fortezza di Osijek Damir Zrno. Vigneti della cantina Cortili luminosi si estendono sulle esposizioni meridionali di Bansko Brdo, ad un'altezza da 160 a 200 metri. Coltivano 52 vigneti su 000 ettari di vigneto. L'organizzazione di tali e simili eventi non è affatto estranea a loro, così tra l'altro, una volta hanno organizzato l'accademia di esperti Eno, e sono l'unica azienda vinicola commerciale in Baranja che organizza e festa di San Martino. A dimostrazione che tali eventi funzionano più che bene, servirà il fatto che tutti i posti per questa piccola scuola di vini della Baranja erano pieni, quindi purtroppo una buona parte degli amanti del vino questa volta è rimasta "sotto la linea".

Inizialmente era previsto che l'evento si svolgesse sulla terrazza della cantina, ma la forte pioggia che ha letteralmente inzuppato l'est della Croazia ha condizionato che questa piccola scuola si tenesse ancora al chiuso, nel casino di caccia di Karanak, che alla fine si è rivelato ottimo a livello simbolico spazio sostitutivo perché alla fine, dopo tutti questi cioccolatini e traminer, sono stati serviti al pubblico salsicce di cervo prodotte dall'azienda consociata della cantina Svijetli dvori - Agria lov, oltre a numerose altre prelibatezze di carne secca Baranja, ma ne parleremo più alla fine del testo.

Andiamo con ordine. Come drink di benvenuto è stata servita la Graševina della cantina Svijetli dvori. Tuttavia, è la varietà più caratteristica per questa regione, ma anche un buon contrasto con i Traminers che sono venuti dopo. Il primo Traminer servito proveniva dalla cantina Zajec, che si trova nella capitale del vino della Baranja - Zmajevac. Questa cantina, oltre a produrre grandi vini le cui etichette sono adornate con Crvena Marta - un personaggio della leggenda popolare che ha dato a Zmajevac il suo nome ungherese originale (Vörös Márta - Vörösmart), è anche impegnata con successo nel turismo, ha la sua sistemazione in una lato di Zmajevac Catholic Surduk, una sala di degustazione di vini dall'altro lato e è noto per le feste più lunghe e folli durante tutti gli eventi nella capitale del vino di Baranja.

Insieme alla nuova pralina è arrivato il Traminer della cantina Karanak Szabó, che ha ospitato il primo Piccole scuole di vino in Baranja. Seguono il Traminer della cantina Kováts di Suza, e poi il Traminer della cantina Josić di Zmajevac, che possiede anche l'omonimo ristorante, e presto inizierà il progetto di costruzione di un wine hotel.

Poi siamo tornati alla cantina Zajec, e il quinto Traminer è stato servito dalla loro raccolta selettiva di Traminer cresciuto in barrique, e la serie si è conclusa con il Traminer della cantina Svijetli dvori. E' una vendemmia elettorale, e l'uva appassita per questo Traminer è stata vendemmiata il 05 novembre. Due grandi chicche per la fine del workshop. Era la fine della scuola di abbinamento cioccolatini e traminers, ma non la fine della socializzazione.

L'articolo continua sotto l'annuncio

Seguì un taglio netto. Ai partecipanti è stato servito il Cabernet Sauvignon della cantina Svijetli dvori, che è stata anche la base per uno dei migliori vini Baranja che abbia mai assaggiato - cuvée Attila la frusta di Dio, che Oliver Novački una volta preparava in quantità limitate soprattutto per suo cognato, e che ho avuto modo di assaggiare durante visita dei viticoltori della Baranja ai vigneti di Kutjevo, subito dopo Martin l'anno scorso.

Anche i vini rossi sono alla ricerca di nuovo materiale per l'abbinamento, e oltre alle già citate salsicce da caccia con questo Cabernet Sauvignon, le prelibatezze di salumi della famiglia Milorad Stojković di Jagodnjak, villaggio della Baranja molto noto per la sua kulinijadi, un concorso in cui il sig. Stojković è anche membro della giuria. Affinché tutte queste prelibatezze fossero ben organizzate e sistemate, il presidente dell'associazione delle donne fragola "Sretne i spretne", associazione che, tra l'altro, organizza un grande evento, si è assicurato Baranjska už'na, Radmila Dvornic - Stojković.

Dopo tre piccole scuole del vino nei vigneti della Baranja, la scala dei contenuti e della qualità è stata impostata piuttosto alta, quindi non vediamo l'ora delle prossime sorprese preparate dagli organizzatori dell'associazione dei viticoltori di Baranja Zmajevac. Naturalmente, come prima, avrete l'opportunità di leggere un resoconto dettagliato su tutto sulle pagine di questo portale, ma questo non è un motivo per non partecipare a questi laboratori e gustare questo buon vino Baranja.

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.

Autore

Categorie