Lika e Gorski Kotar sono un esempio positivo della convivenza tra uomo e orso

Le notizie negative sui grandi carnivori sono sempre più presenti nei media slovacchi, quindi i rappresentanti della sezione slovacca dell'Organizzazione mondiale per la conservazione WWF in collaborazione con il WWF in Croazia hanno portato esperti di protezione dell'orso dalla Slovacchia in Croazia e hanno presentato esempi positivi di convivenza tra umani e grandi carnivori .

Oltre ai rappresentanti dell'Agenzia slovacca per la protezione della natura e ai membri del Bear Intervention Team, il santuario dell'orso a Kuterevo, il Parco nazionale di Risnjak e i luoghi circostanti dove potevano ascoltare e storie personali degli abitanti di Gorski kotar e Lika, è stato visitato anche dai giornalisti slovacchi che hanno trascorso cinque giorni con i rappresentanti del WWF Adria.

Abbonamento Hrturizam logo.jpeg

- Siamo venuti a Kuterevo per scoprire come la gente del posto riesce a vivere senza conflitti con gli orsi e come un santuario degli orsi può aiutare a rendere le persone consapevoli dell'importanza di questi grandi carnivori. Riteniamo di poter basare l'inizio di un cambiamento positivo nel nostro Paese su questo buon esempio, ha concluso Romana Uhrinova dal WWF Slovacchia.

L'orso bruno è presente in Croazia in un'area di oltre 10mila metri quadrati. L'aumento della popolazione e del numero di persone ha storicamente portato a una drastica riduzione delle popolazioni di orsi in Croazia e in Europa, ma l'adozione di nuovi regolamenti sulla caccia e la dichiarazione dell'orso come specie strettamente protetta ha contribuito a stabilizzare la popolazione dalla metà del secolo scorso fino ai giorni nostri. Sebbene esistano ancora numerose minacce alla conservazione, come la frammentazione dell'habitat, il bracconaggio e i conflitti con gli esseri umani, la loro popolazione è stabile.

- Gli abitanti di Kuterevo sono un eccellente esempio di come stabilire una coesistenza riuscita con un orso. Non solo si sono adattati quasi completamente alla convivenza, ma il loro santuario degli orsi attira persone da tutte le parti della Croazia e oltre, il che porta reddito ai residenti locali e contribuisce allo sviluppo del luogo. Il rifugio può quasi essere definito un'ambasciata degli orsi, dove è possibile vedere da vicino gli orsi, ma anche conoscere tutto sui problemi associati ai loro parenti selvaggi., lui dice Neven Šlopar del WWF Adria.

Tranne Kutereva, hanno visitato anche gli ospiti del WWF Adria Parco nazionale di Risnjak dove hanno girato con la guida esperta di ambientalisti della natura Il percorso didattico di Leska e ha visitato una struttura di riabilitazione di cuccioli di lince. Hanno anche visitato l'unico croato Centro Grandi Bestie situato a Stara Sušica, dove hanno sentito parlare della convivenza di persone con grandi carnivori nel Gorski kotar.

La visita è stata organizzata nell'ambito del progetto LIFE EuroLargeCarnivores del WWF, il cui obiettivo principale è migliorare la convivenza delle persone con grandi carnivori attraverso la comunicazione e la cooperazione transfrontaliera in 16 paesi europei.

Foto: WWF Adria

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.