Ecomuseo Bistra - custode e promotore degli usi e costumi di Bistra

Il progetto Ecomuseo Bistra è un progetto del Comune di Bistra in collaborazione con partner, Ente turistico della contea di Zagabria e l'Associazione Ekomuzej Bistra del valore di quasi 12 milioni di HRK. È un progetto incentrato sulla conservazione dell'identità di Bistra, che supporta e responsabilizza la comunità nella gestione del proprio patrimonio storico, culturale e naturale nella vita di tutti i giorni.

- Quando si tratta di preservare il patrimonio culturale, le tradizioni e i costumi, il luogo stesso del futuro Ecomuseo Bistra racconterà la sua storia, ha affermato Ivana Alilović, direttrice dell'Ente per il turismo della contea di Zagabria.

L'articolo continua sotto l'annuncio

Si tratta di un vecchio edificio scolastico a Poljanica Bistranska, costruito nel 1877/1878, e che rappresenta un bene culturale protetto individualmente. È in questa sede che ne sorgerà una moderna e ben attrezzata centro culturale e turistico Ecomuseo Bistra. La conservazione dell'identità locale è estremamente importante per lo sviluppo sostenibile della comunità, quindi l'Ecomuseo di Bistra sarà dedicato alla conservazione della tradizione e della storia della regione di Bistra.

Sapevi cos'è la produzione di carbone di legna?

L'arte di fare il carbone, chiamata fabbricazione del carbone, è solo una parte della ricca tradizione dei Bistra. Bistrans era solito produrre carbone nella parte di Bistran di Medvednica. Tagliavano alberi, costruivano i cosiddetti carbonai e facevano carbone, che poi calavano nel villaggio a dorso o slitte.

Il carbone ottenuto dalla combustione del carbone veniva utilizzato in ogni famiglia, ad esempio per i ferri da stiro, per il trucco, ed era utilizzato anche dai fabbri, nei ristoranti e per scopi sanitari. Ancora oggi il carbone può essere acquistato in farmacia.

Quest'arte è presente nella regione di Bistra fin dall'età del bronzo. Vale a dire, un tesoro di strumenti e armi del X secolo aC è stato trovato a Ivanec Bistranski e il suo contenuto è conservato nel Museo Archeologico di Zagabria. Il carbone ottenuto dal carbone è stato utilizzato per realizzare questi strumenti e armi. Sebbene non ci siano dati sulla continuità dell'estrazione del carbone per tutti i secoli successivi, è noto che il carbone dalla zona di Bistran è stato trasportato a Zagabria fino alla fine del XX secolo.

In onore dell'estrazione del carbone, nel 2006 è stata fondata l'Associazione Vuglenari - Poljanica Bistra. Per non dimenticare l'estrazione del carbone, in occasione dell'ottocentesimo anniversario della prima menzione scritta di Bistra, i membri dell'associazione hanno documentato l'intero processo di produzione del carbone e hanno progettato un piccolo pacchetto di carbone come un autentico ricordo dell'antica arte .

Attraverso le sue attività sulla conservazione della tradizione e della storia di Bistra, del patrimonio culturale di Bistra, Ekomuzej Bistra, oltre a promuovere lo sviluppo sostenibile, incoraggerà l'ulteriore sviluppo delle strutture culturali e turistiche della regione di Bistra.

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.

Autore

Categorie