Menu invernale intorno a Zagabria: l'inverno è un periodo per il piacere del cibo indisturbato

La ricchezza della cucina tradizionale locale è una delle carte vincenti del colorato piccole regioni sparse per Zagabria, e il menu invernale spicca davvero con la sua offerta. Prima di tutto, c'è la stagione delle vacanze, quando lusso a tavola implica. Inoltre, in inverno, il cibo più specifico è comunque piacevole, in modo che sia più facile superare le giornate fredde e le serate buie. È un momento in cui le calorie non si contano, si socializza di più a tavola e la mancanza di frutta fresca dalla natura è abbondantemente compensata dall'intraprendenza popolare e dalla creatività nella preparazione di piatti deliziosi anche in condizioni modeste.

In breve, l'inverno è un periodo per il godimento del cibo indisturbato. L'ospite, ovviamente, saluta con un brindisi. Il Samobor bermet è un aperitivo autoctono, e nei dintorni di Samobor e Jaska puoi trovare il brandy a base di tepka, un'antica varietà di pera. Per cominciare, ogni ospite onesto offrirà fette fatte in casa, evidenziando con orgoglio le loro origini. Macelleria di maiale è stata eseguita nel tardo autunno, e in inverno i suoi risultati sono stati apprezzati. Salsicce, ciccioli, pancetta e altre prelibatezze di salumi sono pronte. Inoltre, vengono combinati i prodotti di piccoli caseifici locali, per lo più a base di latte vaccino, come formaggio e panna, e varie varianti di formaggi a pasta dura, dal bollito e škripavac all'affumicato e formaggio con paprika o erbe aromatiche.

Tutto lo splendore di una cucina contadina

L'articolo continua sotto l'annuncio

Le verdure sono ora in salamoia in barattoli o sotto forma di varie creme spalmabili. Ogni area ha anche la sua merenda salata che sarà felice di presentare agli ospiti, ad esempio rastrello minerario, copanjak o piuma di salice. Quando fuori fa freddo, a tutti piacerà qualcosa "su un cucchiaio". Le zuppe invernali sono generalmente più dense e forti, create per tenerci al caldo. La zuppa di funghi di bosco e la zuppa di zucca sono inevitabili. Con il pane di mais fatto in casa, sono già un pasto completo di per sé. Ma i protagonisti della tavola sono ancora i piatti principali, e il piano è saldamente tenuto da ottimi arrosti. Anatra o tacchino con le smerigliatrici è un classico di tutti i tempi, e una specialità stagionale speciale è l'oca arrosto con castagne o medaglioni di maiale in salsa di funghi.

Non appena le temperature si abbassano un po 'di più, vengono portati sul tavolo buncek, stinco di maiale affumicato e poi cotto lentamente e salsicce più serie, sanguinacci o aglio. Un contorno invernale preferito sono i crauti in umido, accompagnati da patate grattugiate. Le varianti senza carne possono essere nutrienti stufati di fagioli, con cavolo o crauti. Tagliatelle fatte in casa o brandelli andranno bene con panna acida e pancetta o funghi. E come nelle foreste di Turopolje o Žumberak tartufi ci sono tutto l'anno, e l'inverno è l'occasione per gustarli in un abbinamento già noto o inedito.

Nella zona dolce, l'inverno è il momento in cui regnano le mele. La vera e succosa torta di mele o strudel fatta in casa è un gusto da non dimenticare. Da cibi semplici e facilmente reperibili come noci, miele, semi di papavero o ricotta, si producono deliziose noci moscate, semi di papavero, gibanice dolce, frittelle, pan di zenzero e molti altri dolci tradizionali.

Il menu invernale dovrebbebolè accompagnato da buon vino

Dopo uno spuntino dolce, la storia si concluderà con un liquore di ciliegie, mirtilli o noci, magari del vino da dessert dei vigneti della zona Contea di Zagabria. Naturalmente i vini secchi provengono dagli stessi vigneti e possono accompagnare ogni fase del menù invernale. Il vino portoghese stagionale giovane è il migliorebolji è un amico delle caldarroste, ed è una scelta comune per i piatti più rustici. Ma ci sono molti altri vini da Jaske, Zeline, Moslavina o i dintorni di Samobor, da un regno leggero e rinfrescante skrleta, al complesso Calvo Pinot e Riesling.

Inoltre, almenobolji Spumanti croati provengono dalle vicinanze di Zagabria. Un viaggio nelle zone tranquille dell'anello verde di Zagabria, qualunque sia l'occasione, deve semplicemente terminare con i piaceri della gastronomia regionale. Sia che scegliate un rifugio di montagna, una casa rurale, una locanda tradizionale o un ristorante con Raccomandazione Michelin, tutto è subordinato al rispetto del cibo locale e alla cura del patrimonio locale. No in inverno bolil suo modo di riscaldarsi, suggellare vecchie e costruire nuove amicizie dal banchettare a tavola colma di cibo originale e sincero.

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Dose settimanale migliorebolquei testimoni turistici. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti di cui sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.