Nella zona di Matulje ci sono 10 gruppi di campanari iscritti nella lista del patrimonio culturale immateriale mondiale dell'UNESCO

Durante il carnevale, dal 17 gennaio al Mercoledì delle Ceneri - dopo il suono del corno di Antonio - a Kastavština circa 10 gruppi di uomini visitano i villaggi circostanti durante tour di molti chilometri lungo le strade tradizionali.

campanari, Matulji
Foto: Marko Matešić Riža

Alcuni hanno maschere, altri copricapi diversi che simboleggiano la vegetazione e la fertilità. Tutti indossano il mantello capovolto pelli di pecora e campanelli, motivo per cui venivano chiamati campanari.

Il loro ruolo è scacciare le forze del male, l'inverno e richiamare la primavera. A questa usanza sono legati anche piatti specifici, artigianato, danze e diverse forme di comportamento sociale.

Suonano le campane di Žejan
Foto: Marko Valjak

La domenica di questo periodo, i gruppi visitano gli insediamenti vicini in un ampio cerchio, chiudendolo sempre, tornando da dove hanno iniziato il tour. Poi i gruppi si presentano nei luoghi che hanno un gruppo che suona le campane e che nella maggior parte dei casi verrà a trovarli una delle domeniche successive.

I campanari rappresentano il loro villaggio e cercano di mettersi in mostra nella luce migliore il che significa che dovrebbero suonare bene, scontrarsi abilmente, mostrare forza, solidità e resistenza.

Zvončarska sotra Matulji
Foto: Marko Valjak

Usanze natalizie

Nel territorio del comune di Matulji esistono usanze tradizionali 10 gruppi di campanari – I campanari di Brežan, i campanari di Brgujski, Mučićevi, Munski, Rukavački, Zvonejski, Žejanski, Frlanski, i campanari di Vlahov Breg e i campanari di Korensko - che sono iscritti alla rappresentanza UNESCO lista del patrimonio culturale immateriale del mondo.

Iniziano le usanze natalizie Zejana e Muna già durante la festa dei Santi Tre Re, quando esattamente a mezzanotte i campanari di Žejan segnano l'arrivo dei Tre Re e l'inizio del Pust facendo tre giri intorno al villaggio - uno per ogni re!

campanari, Matulji
Foto: Marko Matešić Riža

I Munski zvončari aprono le loro vacanze suonando le campane del villaggio con i primi minuti il ​​7 gennaio. In tutte le altre località del comune il carnevale inizia ad Antonje, il 17 gennaio. A Mune e Žejane l'inizio è segnato squillando, e in altri posti'suonando il tuo corno'.

Se volete vedere i campanari di Rukavac e Zvoneća, è possibile solo una volta all'anno nel loro viaggio tradizionale, perché non partecipano a tour, sfilate o sfilate.

Cappelli, maschere e movimento specifico

I gruppi di Žejan e Muno indossano cappelli da cui scende una 'cascata' di strisce di carta multicolori che arrivano fin quasi al pavimento e cadono sui loro volti.

Suonano le campane di Žejan
Foto: Marko Valjak

Suonatori di campane Halubaj hanno maschere spaventose sulle loro teste. A loro, cioè, è stato risparmiato il divieto di indossare le mascherine in un momento in cui gli altri dovevano rifiutarlo, perché tra le due guerre i loro villaggi appartenevano alla zona di confine dell’Italia dove si difendeva l’uso della maschera.

Si muovono con un passo speciale, che in molti villaggi è leggermente sconcertante. Allo stesso tempo, con un certo ritmo scontrarsi con i loro fianchi. Durante tutto il tour mantengono questo ritmo, scontrandosi di tanto in tanto.

Quando arrivano al centro del paese o in un giardino, i campanari si riuniscono gradualmente formando un cerchio. Poi si stringono tutti insieme in un mucchio, girano il viso verso l'esterno e continuano a suonare intensamente.

È il culmine del loro arrivo, il cosiddetto 'kolo', dopodiché i padroni di casa si avvicinano a loro, offrono loro e presentano loro bevande e cibi, specifici per il periodo di carnevale.

campanari, Matulji
Foto: Marko Matešić Riža

Suonano le campane di Žejan

L'abito del campanaro di Žejan è composto da una camicia da marinaio, pantaloni bianchi e scarpe alte nere. Intorno alla vita indossano una pelliccia, cioè una cintura di vello di pecora, e sul retro un altro pezzo di pelle di agnello legato sopra la spalla, il cosiddetto una piccola pelliccia.

Sul lato sinistro e destro del petto hanno un po attaccato alla maglietta sciarpa bianca (due torce bianche). Il cappello è spesso fatto di cartone, all'esterno del quale gli abitanti di Žejan attaccano le cartoline con motivi d'amore inviate dalle ragazze ai campanari, mentre il resto dello spazio è riempito con fiocchi colorati (cassetti).

In cima ai cappelli ci sono i campanari di Žejan due rose (ventagli) realizzati in carta crespa multicolore. Strisce colorate scendono lungo la parte posteriore e i lati del cappello fin quasi al pavimento. Si chiama un cappello del genere con cinghie scemo. Portano un boa in mano.

Zvončarska sotra Matulji
Foto: Marko Valjak

Sempre più giovani vengono coinvolti

Nel loro giro i campanari si recano a piedi nei vari paesi circostanti insieme ad un gruppo di persone che li seguono. In questo modo si rinnovano conoscenze e amicizie nella regione, tra persone che forse non si vedevano dai carnevali dell'anno scorso.

Quindi, a livello regionale, durante il carnevale si rafforzano non solo i legami all'interno del villaggio, ma anche tra i diversi insediamenti.

Forse il fatto più importante è come stanno le cose tradizione viva grazie alla comunità locale dove ha ancora una funzione e un significato, e sempre più giovani vogliono essere campanari. Le persone anziane lavorano con loro, trasmettendo loro le competenze necessarie.

campanari, Matulji
Foto: Marko Matešić Riža

Grazie alla riluttanza di alcuni gruppi a visitare centri turistici e famosi carnevali, si è svolto anche questo contesto autentico in cui si svolge la consuetudine, che però non è chiusa ai visitatori esterni.

Per questo i campanari del comune di Matulji invitano tutti gli amanti della cultura e delle tradizioni ad unirsi a loro alla tradizionale festa di Zvončar che si svolge a Matulji 10 febbraio a partire dalle 13:XNUMX

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.