Due vecchi ponti su Tounjčica

Il nostro piccolo gruppo storico-viaggiatore si è riunito, dopo una pausa guidata dalla fioritura della vegetazione primaverile, per il primo viaggio di questo autunno. All'invito hanno risposto Biba, Dora, Martina e Cvetka, con lei ovviamente il nostro papà Dante, e Goran, Zdravko e ovviamente Tata Tomy. Lily è andata a Hvar e non sarà con noi tutti in autunno, e Andrea è stato diligente a Ribnik il giorno prima. Su suggerimento del nostro capofila e recentemente curatore del nuovo portale di ricerche storiche e geografiche gratuite BUDNI DIV Goran Majetic, siamo partiti domenica pomeriggio secondo Tounj.

Abbiamo visitato prima la posizione ex fortificazioni Frankopan di cui non c'è molto da vedere, e ciò che è è in uno stato triste. La torre rotonda e uno degli edifici sono stati riqualificati e intonacati all'esterno e utilizzati fino a poco tempo fa come locali commerciali e uffici. Che ci fosse una fortezza lì può essere dedotto da alcune delle mura, delle fondamenta e del pianoro del cortile vicino alla cava. Nei resti della vecchia torre quadrata furono depositate alcune specie di barili di stagno, e alla porta riuscii appena a farmi strada attraverso il rovo e il cespuglio. La torre stessa è così ricoperta di vegetazione che è solo con molta immaginazione che si può intuire che un tempo vivevano qui i principi croati.

tounj forte
L'articolo continua sotto l'annuncio

Fortezza Tounj, vale a dire, è menzionato nel XV secolo come proprietà del principe Stefano III. Frankopan Modruški. I resti del suo sarcofago sono stati ritrovati nei resti della Cattedrale di S. Marija a Modruš, e oggi sono conservati nel Museo della città a Ogulin. Ha ereditato la proprietà di Tounj il principe Bernardino, figlio di Stefano III., che fu sposato con la Principessa di Napoli Luisa Marzzano d'Aragona, dalla quale ebbe dieci figli, poi il figlio di Bernardino Principe Ferdinando Francopano di Trieste, e poi suo figlio Stefano IV. Il forte fu distrutto nelle guerre con gli Ottomani e in seguito fu annesso all'amministrazione della Krajina.

tounj

Non lontano dalla fortezza Tounj è quella vecchia chiesa neobarocca di s. Ivan Nepomuk del XVII secolo una forma ovale piuttosto insolita. Nonostante siano in corso i lavori di restauro della chiesa, è evidente che il tetto non è ancora venuto alla luce. Tuttavia, quando sarà decorato, sarà una vera piccola perla sulla mappa culturale e turistica del comune e dell'intera contea di Karlovac.

Dopo aver visto ciò che si può ancora vedere dalla famosa fortezza di Tounj, un tempo, ci siamo diretti lungo la vecchia strada medievale nel canyon del fiume Tounjčica. Un osservatore più attento concluderà che questa è senza dubbio una vecchia strada dai tagli e dai sottomuri, così come la ripidità che è comune a strade simili in altri luoghi, come Blagaj o Drežnik.

più tounj

Scendendo alla riva del fiume siamo venuti al ponte di legno su vecchie travi di pietra che hanno resistito, come ci ha insegnato il nostro Goran, dall'era Frankopan. Un'altra vecchia strada conduce al ponte sulla stessa sponda dall'altra parte, circa a forma di V, e poco più a valle si trovano i resti di un mulino a cui conduce la terza strada medievale. La quarta vecchia strada che abbiamo incontrato è quella dall'altra parte, lato destro di Tounjčica, oltre il ponte, che piega con un ramo verso il ponte e l'altro verso la sorgente del fiume, più precisamente i resti di un altro mulino situato vicino la fonte.

Eh, quello la fonte è ciò che è davvero impressionante e perché vale la pena venire a Tounj. Vale a dire, il fiume nasce in un'enorme grotta che la leggenda dice sia stata costruita in quei tempi antichi dalle famiglie Fumić, Juraić e Rebrović per la difesa contro i turchi. Infatti, in una delle grotte laterali si trovano i resti di un qualche tipo di costruzione, probabilmente legata a questo folklore.

Ciò che è degno di lode è la disposizione dei sentieri, del ponte e di tutto l'ambiente in modo che questo luogo sia accessibile ai visitatori, e allo stesso tempo conservi ciò che lo rende speciale.

ponte tounj

E per la fine, ovviamente, abbiamo visitato il famoso ponte Tounjski sulla Jozefinska cesta. Goran ha attirato la nostra attenzione sui monoliti di pietra scolpita che sono stati portati fuori dal fiume e posti sulle sponde sinistra e destra come una sorta di recinzione. Vale a dire, queste sono parti del ponte che cadde a Tounjčica quando il ponte fu bombardato nel II. guerra mondiale. I sub, dice Goran, li hanno portati fuori dal fiume dopo che il ponte è stato ricostruito, e qualcuno si è ricordato e ha dato loro un nuovo scopo.

L'articolo continua sotto l'annuncio

Dal momento che un'immagine parla più di mille parole vi porto una manciata di foto e una raccomandazione per visitare la sorgente di Tounjčica e condividi con noi le tue esperienze e le tue foto.

Foto: Tomislav Beronić

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Dose settimanale migliorebolquei testimoni turistici. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti di cui sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.