Un promemoria delle bellezze d'Italia: 5 città della Toscana da vivere

Focolaio, pandemia, isolamento, virus ebolè.
Ultimamente, tutto ciò che riguarda l'Italia viene confezionato in un contesto negativo, quindi penso che sia ora di ricordare alcune delle meraviglie che questo bellissimo paese ha da offrire. In questo testo viaggiamo in Toscana.

FIRENZA

L'articolo continua sotto l'annuncio

Il centro della rinascita europea, non una pandemia. Benvenuto a Firenze, una città magica che dovrebbe essere la prima associazione in memoria dell'Italia. Ogni strada e edificio nasconde una ricca storia piena di famosi scultori, pittori, compositori e inventori.
Ricordiamo Santa Maria Novelle, magnifica cattedrale fiorentina con un famoso Rinascimento
Cupola del Brunelleschi. La particolare facciata gotica lascia senza fiato tutti gli amanti dell'architettura, della storia, della religione, ma anche dei laici completi. Non è solo quello che vediamo a Firenze che conta, ma anche quello che sentiamo. Un'esperienza speciale è creata dai racconti delle guide turistiche sui vari misteri della famiglia Medici e sulle vite di artisti che un tempo percorrevano le stesse strade dei visitatori al momento del tour della città. Ogni edificio ha semplicemente un'anima e una storia meravigliosa, che ho rivissuto dopo aver visto la serie dopo il viaggio Demoni di Da Vinci gridando con entusiasmo "io c'ero!" ogni volta che vedevo un luogo che ho visitato.

San Gimignano

La città italiana delle torri e non soloboljeg ice cream si trova a circa 50 chilometri a sud di Firenze.
Prendi questo "più" sul serioboljeg gelato ”perché Gelateria Dondoli da San Gimignano è stato ufficialmente dichiarato il migliorebolsono nel mondo. Ottima posizione per una gita di un giorno se soggiorni in una città vicina più grande. Questa città medievale evoca uno strano stupore, forse a causa delle torri che ti sorveglieranno durante tutto il tour.
In Piazza del Duomo c'è il bellissimo Palazzo Vecchio del Podestà e la Torre Rognos, alta 51 metri. Le torri furono un vero successo a San Gimignano durante il Medioevo. Nobili famiglie commissionarono la costruzione di torri allo scopo
per mostrare la loro ricchezza e all'inizio del XIV secolo la città era adornata con ben 14 torri.

Pisa

Se l'idea di Mussolini fosse stata realizzata con successo, forse la Torre di Pisa non sarebbe stata un'attrazione così popolare e una sim famosabol. Vale a dire, Mussolini considerava la Torre Pendente una struttura vergognosa così ha ordinato che l'edificio fosse livellato. Un centinaio di fori riempiti con cemento sono stati perforati nelle fondamenta. Il risultato è stato un effetto contrario, il cemento ha spinto la torre più in profondità
nel terreno e ha causato una pendenza ancora maggiore. La costruzione ha richiesto quasi due secoli e tutti coloro che hanno visitato questa attrazione probabilmente hanno avuto la sensazione che ci sia voluto così tanto tempo per cercare di creare la foto perfetta di loro che spingono la torre.
Il mio ricordo di Pisa si riempie di colori sgargianti, del forte candore della cattedrale e della torre che si scontra con il verde dell'enorme prato dove si trovano le attrazioni. Inoltre, un mare di persone in pose strane, tutti vogliono una foto perfetta e creativa come ricordo.

Siena

Un'altra città toscana che lascia senza fiato con la sua vibrante energia e la sua splendida architettura. La piazza principale, Piazza del Campo, specifica per la sua forma a conchiglia strana e curva, è circondata da una serie di splendidi edifici, ma anche ristoranti e caffè da cui i visitatori godono della vista dell'architettura medievale e della velocità di questa energica città. Un edificio inevitabile a Siena è il Duomo che toglie assolutamente il fiato per la sua bellezza e grazia. Fu costruita nel XIII secolo ed è la regina assoluta di Siena. Si trova in Piazza del Duomo dove troverai sempre un mucchio di visitatori che guardano questo magnifico edificio da ogni angolazione.

Ho accennato prima alle magnifiche torri di San Gimignano. Siena vanta anche la sua meravigliosa custode della città, anche una delle attrazioni più famose, e cioè Torre Del Mangia. Alto fino a 102 metri, guarda con orgoglio la città e gode dell'attenzione di tutti i visitatori.

Siena è davvero il posto giusto per tutti coloro che apprezzano l'arte e l'architettura, ma anche il buon cibo perché a Siena non manca la buona offerta gastronomica.

Lucca

Il posto giusto per chi ama un buon sorso di vino perché Lucca è nota per i vini Lucchiesi di prima qualità. Questa è un'altra città toscana che ha un vero sapore vintage e tutto ciò che una città storica dovrebbe avere: mura e ville nobiliari eccezionalmente ben conservate. Inoltre Lucca è soprannominata la "città delle 100 chiese" perché ha un gran numero di belle chiese e basiliche. Napoleone donò questa pittoresca città a sua sorella Elisa Bonaparte ed è solo una briciola della ricca storia che Lucca nasconde. Ecco perché questa città è spesso visitata dagli amanti della storia e dell'arte. Ad ogni modo, chiunque stia programmando un viaggio in Toscana, Lucca si trova in una tranquilla vallata nel cuore della Toscana e merita di essere nella lista delle mete toscane imperdibili.

In alcune altre circostanze, come svantaggio di tutte queste attrazioni, vorrei segnalare il sovraffollamento, ma ora non vedo l'ora di qualche viaggio futuro che sarà pieno di rumore nella piazza principale e guide turistiche che sventoleranno bandiere e cercheranno di raccogliere il gruppo. Per chi non ama la folla, ma la pace e una vista da favola, ci sono le strade del vino toscane.
Scene magiche piene di colori caldi e solari, colline e cipressi. Non è come nel film, ma molto di più bolè!

- Anno Domini -

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Dose settimanale migliorebolquei testimoni turistici. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti di cui sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.