I vulcani spenti d'Europa

Sogni di scalare un vulcano, ma allo stesso tempo hai paura delle eruzioni? Non aver paura: vulcani spenti e dormienti che puoi esplorare ed essere assolutamente certo che non si risveglieranno sono sparsi in tutta Europa.

Dalle piacevoli passeggiate attraverso i prati alpini alle arrampicate impegnative su sentieri che conducono a cime rocciose, queste meravigliose meraviglie naturali ti offrono una serie di esperienze escursionistiche uniche. E la tua ricompensa sarà una vista meravigliosa, eccellente foto sui social network e la consapevolezza di essere - nientemeno - in cima a un vulcano.

Spagna: Visita la chiesetta all'interno del vulcano Santa Margarida

Vulcano estinto spagnolo Santa Margherita - la cui ultima eruzione risale a 11.000 anni fa - nasconde una piccola e modesta cappella.

Questa piccola chiesa in Catalogna viene menzionata per la prima volta in un testo del 1403. La cappella originale fu distrutta da un terremoto medievale e l'attuale edificio risale al 1865. La chiesa è per lo più vuota, ma nel giorno della festa di Santa Margherita di Antiochia tutta la zona è inondata di gente. In questa festa, che si celebra il 20 luglio, centinaia di persone salgono sul vulcano alto 700 metri e si recano in pellegrinaggio al luogo sacro.

Intorno al vulcano Santa Margarida Ci sono diversi sentieri escursionistici, ma il percorso più popolare è il sentiero circolare di 3,5 chilometri che circonda il cratere del vulcano.

Francia: Escursione al Puy-de-Dôme, un antico luogo sacro precristiano

Puy-de-Dôme è il punto più alto della Chaîne des Puys, una catena di oltre 80 vulcani nel centro della Francia, e ad un'altezza di 1465 m offre una vista panoramica del resto di questo imponente paesaggio creato da un'eruzione vulcanica 10,700 anni fa.

Il percorso Sentier des Muliers - che in realtà è un'antica strada romana - corre lungo la parte meridionale della montagna ed è meta di escursionisti. Ci vorrà circa un'ora per attraversarlo, ma se stai cercando un modo più semplice per salire, puoi prendere il treno Panoramica delle cupole. E una volta in cima, esplora l'antico Tempio di Mercurio, un santuario romano del III secolo.

Italia: dirigiti verso i Colli Albani per una nuotata nella caldera

Non tutti i vulcani estinti sono drammatici picchi rocciosi. Se ti dirigi verso le dolci colline Alban che si trovano a 20 chilometri a sud-est di Roma, è possibile esplorare il parco regionale Castelli romani, ridenti cittadine costellate di splendidi paesaggi e allo stesso tempo gustare le specialità locali.

Il picco dominante di quella regione è Monte Cavo, su cui si trovano due piccole caldere – depressioni create durante l'eruzione – e tra di esse si estendono il Lago Albano e il Lago di Nemi. Oltre a fare il bagno in questi laghi vulcanici, dal Lago Albano si può ammirare anche il vicino borgo di Albano Laziale, dove si trovano la residenza estiva del Papa e i giardini papali.

Portogallo: ammira la bocca vulcanica dell'Algar do Carvão

Situato nelle bellissime Azzorre, una magnifica meraviglia naturale Algar do Carvo è un po' più lontano degli altri posti in questa lista, ma ne vale la pena.

Questa affascinante bocca vulcanica situata nella parte centrale dell'isola di Terceira può essere esplorata nell'ambito di tour settimanali organizzati durante l'estate, da maggio a settembre. I visitatori possono camminare all'interno dell'antica bocca vulcanica che si tuffa a 50 metri dalla caldera superficiale fino alla laguna che si trova nel punto più profondo della bocca ed è alimentata dall'acqua piovana.

Gli orari di apertura variano in base alla stagione, quindi controlla le informazioni aggiornate. I biglietti costano € 6-9 per adulto per visitare una o due grotte e i bambini sotto i 12 anni entrano gratis con un adulto.

Galles: fai un'escursione sul Monte Snowdon e ammira il panorama

Snowdon o Yr Wyddfa è la montagna più alta del Galles ed era incredibilmente eruttiva. Gli scienziati affermano che l'eruzione più forte - che secondo loro si è verificata diverse centinaia di milioni di anni fa - potrebbe essere udita fino a 5000 chilometri di distanza.


Al giorno d'oggi, questa bellissima montagna è una popolare meta escursionistica. In una giornata limpida, la vetta alta 1085 metri offre una vista fino all'Irlanda, alla Scozia e all'Isola di Man.

Spagna: prendi il sole sulle spiagge nere di La Gomera

Come Algar do Carvão, i La Gomera è una destinazione leggermente più lontana: si trova nelle Isole Canarie nell'Oceano Atlantico. Se ti dirigi lì, dovrai volare a Tenerife e poi prendere un traghetto per La Gomera, la più piccola delle Isole Canarie.

L'intera isola è il residuo di un vulcano a scudo pesantemente eroso che ha smesso di eruttare circa tre milioni di anni fa.

E quando sei lì, tuffati nell'Atlantico, prendi il sole sulle spiagge vulcaniche di sabbia nera o esplora il Parco Nazionale di Garajonay situato nel centro e nel nord dell'isola. Prende il nome dalla formazione rocciosa che è anche il punto più alto dell'isola, e la montagna prende il nome dalla leggenda degli sfortunati amanti Garai e Jonay, Romeo e Giulietta delle Canarie.

Il parco è un esempio più drammatico di un'antica foresta di alloro, un'umida vegetazione subtropicale che un tempo ricopriva gran parte dell'Europa e che oggi, a parte La Gomera, si trova solo sulle isole di Madeira e delle Azzorre. A causa di questa nebbiosa foresta magica piena di sorgenti e ruscelli lussureggianti Il parco nazionale è Garajonay inserito nella lista UNESCO dei siti del patrimonio mondiale.

Scozia: goditi un picnic con una splendida vista su Edimburgo

Dalla posizione Seat c'è una bellissima vista della città di Edimburgo. Questa collina scozzese è stata a lungo popolare tra i turisti, ma pochi sanno che in realtà si tratta dei resti di un vulcano dormiente.

È alto più di 250 metri ed è stato a lungo un punto di osservazione. La cima si trova a circa un chilometro e mezzo dal Castello di Edimburgo e la salita è molto facile.

Alcuni dicono che sia dove un tempo si trovava Camelot, il castello di Re Artù, da cui il nome. Un'altra teoria sull'origine del suo nome sostiene che derivi da un nome gaelico scozzese Árd-na-Said che significa "altezza della freccia", e che negli anni si è trasferito ad Arthur's Seat.

Foto di copertina: Pixabay, Autore: Ondřej Šponiar

ULTIME USCITE

Iscriviti alla nostra newsletter

Una dose settimanale delle migliori storie turistiche. La newsletter ti offre una panoramica degli eventi e degli argomenti più importanti che sono stati scritti sul portale turistickeprice.hr

Il tuo indirizzo e-mail verrà archiviato in modo sicuro e utilizzato solo ai fini del sito turistickeprice.hr e non verrà inoltrato a terzi.